Wednesday, 04 October 2017 10:55

Giuseppe Martini - Cataloghi 1934-1935 (Libreria e Vendita)

Giuseppe Martini e i suoi cataloghi di antiquariato

La pubblicazione del volume Da Lucca a New York a Lugano. Giuseppe Martini libraio tra Otto e Novecento. Atti del Convegno di Lucca, 17-18 ottobre 2014, a cura di Edoardo Barbieri, Firenze, Olschki, 2017 offre finalmente agli studiosi i materiali per iniziare uno studio serio sulla figura dell’antiquario, collezionista e studioso Giuseppe Martini (Lucca 1870 – Lugano 1944). Libraio autodidatta, dopo la breve ma essenziale esperienza nella nativa Lucca dove pubblicò i suoi primi cataloghi, si trasferì a New York a inizio Novecento. Qui non solo pubblicò una seconda serie di importanti cataloghi, ma divenne uno dei “fornitori” delle più importante raccolte americane di manoscritti medioevali, nonché occulto consulente per il grande collezionismo statunitense di quegli anni. Rientrato in Europa, si stabilì a Lugano, dove uscì l’ultima serie dei suoi cataloghi, oggi tutti rarissimi.

Visualizza il PDF Visualizza il PDF Visualizza il PDF


In collaborazione con Hoepli di Milano (era legato da fraterna amicizia al grande libraio Mario Armanni) nel 1934 pubblicò presso la casa editrice il monumentale catalogo della sua eccezionale collezione di oltre 400 incunaboli e, di lì a poco, con la libreria Hoepli organizzò due aste con parte di quella raccolta e altri preziosissimi pezzi, l’una tenuta a Lucerna nello stesso ’34 e l’altra a Zurigo nel ’35 (sull’attività degli Hoepli librai si veda ora LUCA MONTAGNER, L’antiquariato Hoepli: una prima ricognizione tra i documenti e i cataloghi, Premessa di Giancarlo Petrella, Milano, EduCatt, 2017). A servizio di un rinnovato interesse per la figura e l’opera di Giuseppe Martini si fornisce qui la riproduzione digitale del catalogo incunabolistico del ’34 e dei due cataloghi d’asta del ’34-’35.

E.B.